Quelli della notte che aspettano l’alba

Oggi ho imparato che…

Una mattina per caso ti svegli, è molto molto presto e non hai più sonno. Sai che potrebbe essere quasi notte ma non hai davvero più sonno e decidi di aspettare l’alba. Ecco, quella mattina realizzerai che aspettare l’alba a casa, in salotto, sul divano, una domenica di fine estate, con la luce accesa e la tv sintonizzata su RaiNews24 non è la stessa cosa che aspettare l’alba al mare, in spiaggia, su un asciugamano, con le brioche calde appena sfornate, dopo essere usciti dalla discoteca una domenica d’estate. No, non è proprio la stessa cosa. 

E realizzerai che Catalano aveva ragione su tutto. Ma solo chi guardava ‘Quelli della notte’ può capire. 

Annunci